eri vento


Eri il vento su Mosca, nel 1901, poco prima della rivoluzione, ma per pochi minuti, poi sei andata via.

Sei stata la prima stesura dell’opera 77 di Brahms per violino e orchestra, ma poi sei scomparsa con la seconda, nel silenzio.

Eri Manhattan di Woody Allen, quasi tutto, tranne il monologo sui motivi per cui vale la pena di vivere, poi sei tornata ad essere Mallarmé, nel suo tredicesimo anno di vita. Sei stata un bambino non nato, nel 1977, a Roma, e poi un diluvio nel sud della Francia, nel 1931.

Quando Proust iniziò a scrivere la Recherche eri la sua prima penna a stilo, ma si ruppe e ne prese un’altra, e tu diventasti un insetto di cui nessuno conosce il nome, e vivesti nella notte del ventitre marzo 1970.

Eri un sentiero in india, che non portava da nessuna parte, ma solo quando pioveva.

Eri l’odore che quando arriva ti ricorda qualcosa, ma non riesci mai a capire cosa, per tutto il 1998.

Fosti il primo batterio scoperto, ma scomparvi quando il mondo apprese la notizia, poi diventasti l’inizio della teoria della relatività, suicida per oggettiva inerzia.

Sei stata una rampa di scale di una cantina allagata dopo il terremoto di Udine, una canzone mai pubblicata dei Doors, una nuvola nel settembre del 2001, vicino alle Torri.

Io fui sempre qualche nota prima o qualche parola dopo, o un passante che ti vide da lontano, una volta fui pioggia di te nuvola, ma solo per pochi attimi.

Ti incontrai quando fosti il primo concerto dei Beatles, ero nel pubblico, ma poi io diventai una mosca e volai via.

Ogni nostro incontro fu fuori dal tempo; in attesa di un nascondiglio per poterci fermare abbiamo continuato a mutare, per poi divenire uno.

Alessandro Mazzi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: